IN RESIDENZA // L/MCONTACTSHEETS

All’interno di Residenze 2018: Giorgia coco con il seguente progetto

L/MCONTACTSHEETS 

liberamente ispirato al Macbeth di Shakespeare

un progetto di e con Giorgia Coco
regia Giorgia Coco e Caroline Baglioni
Suoni e musiche Flavia Ripa
“I poeti hanno simpatia per gli assassini perché in loro, e non negli assassinati, combattono le passioni più violente. Il delitto pretende una sospensione del tempo. In questo stato di alterazione gli assassini si muovono più che umani, divini.” Thomas de Quincey On the knocking at the gate in Macbeth.

Studio L/Mcontactsheets È un lavoro di ricerca sul tempo. Una riflessione sull’umano e il non umano. Sulla realtà immaginaria e sulla forma che le conseguenze delle nostre azioni danno alla nostra vita.

Il nome si rifà ai contact sheets, fogli fotografici di prova, per evidenziare la vocazione del progetto stesso alla sperimentazione e alla ricerca, sia teatrale che tematica: isolare il momento, in una serie di sequenze di cui un solo scatto, un solo gesto è quello decisivo.

La storia del tiranno di Scozia diventa il pretesto per un’indagine sull’identità. I suoni del bussare, le campane, le voci degli animali notturni, citati dalla tragedia, saranno la partitura ossessiva e rituale di una indagine dentro la biografia di una donna che avrebbe potuto essere Lady Macbeth.