Il lavoro d’ensemble

Laboratorio di recitazione a cura di Luciano Colavero e Chiara Favero

Il lavoro d’ensemble

Calendario: 24.02, 03.03, 10.03, 17.03, 24.03, 31.03, 07.04, 14.04, 5.05, 12.05, 19.05 

+ lab. intensivo 1-7 luglio

Orario di lavoro: 10-18

Costo: 1000 € (IVA inclusa)

Ci interessa il lavoro d’ensemble. Ci interessa perché cerchiamo di immaginare una compagnia teatrale come un organismo vivente. Un gruppo che si muove, pensa e crea insieme. Un gruppo che non ha bisogno di un leader, dove nessuno lotta per mettersi in mostra. Ma qual è la strada per la creazione collaborativa? Lo dice bene il fisico David Bohm, in un bel saggio sul dialogo: “Un esempio di persone che pensano insieme potrebbe essere quello per cui qualcuno ha un’idea, qualcun altro la raccoglie, qualcun altro ancora ci aggiunge qualcosa. Il pensiero fluirebbe, piuttosto che avere una situazione in cui molte persone diverse provano ciascuna a persuadere o a convincere le altre”. Quello che ci affascina è l’idea che pensare insieme e agire insieme porti necessariamente a creare insieme: il risultato della collaborazione sarà qualcosa di nuovo, qualcosa che nessuno aveva pensato prima, qualcosa che prima dell’incontro non esisteva. Che cosa vogliamo tentare di fare con questo laboratorio? Vogliamo tentare di far emergere un pezzo di teatro attraverso un processo di lavoro completamente collaborativo.

Lavoreremo a partire dal romanzo “Mentre morivo” di William Faulkner. Abbiamo scelto un romanzo – un materiale che dovesse necessariamente essere smontato, elaborato, ricostruito – affinché l’ensemble stesso fosse chiamato a creare la propria drammaturgia. E abbiamo scelto un romanzo molto particolare, dove ogni capitolo è narrato da una persona diversa, in una polifonia di voci eterogenee che, frammento dopo frammento, riflettono un’esperienza del mondo complessa, una “multivisione” irriducibile a un pensiero unico.

Il lavoro sarà incentrato sul training di gruppo. Faremo giochi teatrali per sviluppare l’attenzione reciproca, la reattività, la prontezza, la decisione. Faremo improvvisazioni con e senza testo. Un’attenzione particolare verrà dedicata alle azioni fisiche e alle azioni vocali. Sono richiesti: abiti comodi per il training; scarpe da lavoro leggere.

I DOCENTI

Luciano Colavero — regista, drammaturgo
Diplomato come regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma, ha collaborato dal 2005 al 2010 con Peter Stein come assistente e dramaturg. Ha approfondito la sua formazione con Anatolij Vasiliev, Jurij Alschitz, Andreas Wirth, José Sanchis Sinisterra.

Chiara Favero — attrice
Formatasi come attrice presso la School After Theatre diretta da Jurij Alschitz in collaborazione con l’istituto G.I.T.I.S. di Mosca, ha approfondito la sua formazione con Tage Larssen e Donald Kitt all’Odin Teatret e con Michele Abbondanza, Renato Gatto, Toni Cafiero, Serena Sinigaglia.

——–

INFORMAZIONI 328.3611642 | organizzazione@manifatturak.it | www.manifatturak.it